Possesso e Verticalizzazione: la Capacità di alternare i due Principi di Gioco


Esercitazione situazionale ideata per permettere al giocatore di interiorizzare due Principi di Gioco fondamentali della Fase di Possesso: Possesso palla prolungato, con lo scopo di creare spazi da attaccare, e Verticalizzazione, per attaccare gli spazi creati attraverso lo smarcamento.

possesso-verticalizzazione

 

All’interno di un quadrato 35x35m, il Mister organizza un 5vs5 con 6 comodini disposti su due lati opposti del quadrato e divisi in gruppi di tre a seconda della squadra di appartenenza.

La squadra in possesso ha il compito di servire le sponde al di fuori del quadrato per liberarle, ovvero per permettere loro di entrare nel quadrato palla al piede. In questo modo si crea una superiorità numerica che avvantaggia una squadra nel mantenimento del possesso palla. Una volta liberate tutte e tre le sponde, i giocatori in superiorità, devono riuscire a effettuare 10 trasmissioni consecutive per segnare un punto.

L’Obiettivo principale dell’esercitazione proposta è quello di instaurare nei giocatori la Capacità di scegliere, a seconda della situazione, tra il mantenimento del possesso (con lo scopo di creare spazi attraverso uno smarcamento continuo) e la verticalizzazione per servire una delle sponde.

I giocatori, in questo caso, hanno tocco libero, ma la trasmissione della palla deve essere effettuata rigorosamente rasoterra.
Inoltre, per segnare un punto, la palla deve essere toccata almeno una volta (durante l’esecuzione dei dieci passaggi) da tutti i componenti di una squadra.

MATERIALE: palloni, casacche, cinesini

NUMERO DI GIOCATORI: 16

Cosa ne pensi? Il tuo pensiero mi interessa!